Il Corriere dell’Univ. e i candidati sindaco a Napoli: iniziativa deludente

27 04 2011


Fondamentalmente, considererei quella del Corriere dell’Università un’iniziativa lodevole; alla prova dei fatti, però, l’incontro a cui ho preso parte stamane presso “In Campus” mi ha deluso, per responsabilità di un paio di persone che un semplice curioso non si aspetterebbe.

Non si tratta del candidato sindaco (oggi Luigi de Magistris) né dei giovani delle associazioni studentesche che hanno dato i loro rispettivi contributi al dibattito ma, per quanto riguarda oggi, di una candidata del Pdl, la Sig.ra Paliotto che, presente tra il pubblico nella doppia veste di cittadina-elettrice e di candidata al Consiglio comunale, ha ottenuto di intervenire per tanto, troppo tempo rispetto agli altri, come permesso dal cosiddetto ‘moderatore’ Mariano Berriola, direttore del Corriere dell’Università Job. La signora si è prodigata in una lunga serie di interventi per lo più non attinenti i temi d’interesse per i giovani, gli studenti delle associazioni e il dibattito su Napoli in sé con domande strumentali tese ad avviare un suo confronto-provocazione con il candidato sindaco per un proprio tornaconto in termini di visibilità e propaganda elettorale. Ha consumato così molto del tempo dell’incontro pubblico altrimenti destinato ai più giovani e agli studenti, come da mission annunciata dell’iniziativa.

D’accordo che siamo in periodo di campagna elettorale ma ci sono altri modi e corretti, di porsi; è legittimo porre delle domande da parte di chiunque tra gli astanti ma la missione della presenza di questa signora, resasi sempre più evidente a tutti, è stata quella di strumentalizzare l’incontro con l’invitato candidato sindaco per pubblicizzare la propria candidatura (al Consiglio). Ha fatto anche una proposta: aumentare il costo dei biglietti per i trasporti pubblici! (Recentemente il costo del biglietto “Unico” è aumentato a fronte di una diminuzione del servizio, decisione che ha suscitato molte proteste).
Per cronaca riporto che anche un’altra candidata al Consiglio, Simonetta Marino dell’IdV, utilizzando però un tempo di intervento accettabile, si è presentata come tale (lei si) ed ha posto una domanda, non accomodante, malgrado l’IdV sostenga de Magistris; segno che de Magistris può essere considerato un candidato civico e indipendente, diversamente da coloro che sono espressione dei soliti partiti.

La distorsione, comunque, si è resa possibile grazie alla condotta da ‘moderatore’ del direttore di questo giornale, Berriola, che diversamente dallo stile con cui ha annunciato l’intervento di giovani delle associazioni studentesche e non, ha fatto un cappello introduttivo di presentazione di tale candidata pidiellina per Lettieri, seduta tra il pubblico va ricordato, sul genere di un relatore con il proprio tesista in seduta di laurea.

A sollecitazioni e inviti a moderare la tempistica dei singoli interventi, in modo da dare spazio anche se non soprattutto ai più giovani e studenti presenti, il direttore Berriola ha risposto che il ruolo di moderatore indica di non “strozzare” gli interventi perché “questa si chiama democrazia”. Ma poco dopo diversi giovani sono stati invitati dallo stesso direttore a fare interventi/domande molto brevi e in alcuni casi, tra cui uno che meglio ricordo, l’intervento di un ragazzo è stato strozzato (interrotto) dal direttore-moderatore ripetutamente e dopo pochissimo tempo. Autogol del direttore, inciampato sulla sua stessa difesa, come constatato dai presenti.

Avendo studiato anche giornalismo (ma non necessario, era chiaro) mi sono reso conto che il direttore del Corriere dell’Università Mariano Berriola ha interpretato in un modo tutto suo il ruolo del moderatore, per il quale a mio parere non è evidentemente adatto, non dimostrando la necessaria terzietà che il ruolo implica e privilegiando l’intervento prolungato di una persona più vicina a quelle che mi appaiono come sue simpatie politiche, tra le quali non credo vi sia de Magistris; questi sembra infatti in grado di rompere gli schemi di appartenenza e la distribuzione del potere tra gli apparati del Pdl e del PD, aspetto deleterio della politica napoletana e non solo di questa.

Peraltro, la mattina del 19 aprile, primo giorno d’incontro, il candidato sindaco Lettieri diede buca, non presentandosi; non so se su consiglio del suo manager elettorale o perché preso da altri impegni che per lui erano più importanti rispetto al confronto con i giovani o ancora per non essere il primo e rischiare di avere scarso pubblico (l’iniziativa era ancora poco nota).

Attenzione, date queste constatazioni ipotizzo perfino che gli organizzatori si possano accordare per invitare nuovamente Lettieri o per qualche iniziativa simile, facendogli recuperare l’assenza; sarebbe ulteriore indice di questo genere distorto di ‘giornalismo’.

p.s. ho provato ad apporre un commento sul sito di quel giornale, all’articolo linkato all’inizio di questo post; dopo quasi un giorno di attesa in moderazione e mia sollecitazione via mail, è stato pubblicato e poco dopo eliminato (!)..questa si chiama “censura


Azioni

Information

One response

22 05 2011
Fab (Blogue Pol)

Aggiornamento sulla questione, per il mio ‘archivio’: dopo un po’ di giorni e ulteriore sollecito, la redazione del Corriere dell’Università, con risposta inviatami via mail, confermò la volontaria censura (del commento) operata nei miei confronti sul loro sito.
Evidentemente, il mio commento era stato scomodo e la mia osservazione aveva colto la condotta, come da me evidenziato parziale, del direttore, Mariano Berriola.

Per quanto riguarda le elezioni, Rossella Paliotto, malgrado il tentativo scorretto di pubblicizzare la propria candidatura nell’occasione descritta, ha ricevuto pochi voti e non è stata eletta🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...