Internet governance: per un accesso facilitato e facilitante alla partecipazione democratica

30 10 2006

Il primo Forum sulla governance di internet: secondo la Commissione europea, internet deve conservare il suo ruolo di motore della democrazia e dello sviluppo economico

Oggi ha inizio ad Atene la prima riunione del Forum sulla governance di internet, convenuto nel novembre 2005 al Vertice mondiale di Tunisi sulla società dell’informazione (WSIS). La riunione pone una pietra miliare sulla strada dell’internazionalizzazione della governance di internet, i cui obiettivi sono salvaguardare la libertà in linea e colmare il divario digitale tra i paesi del mondo. Il Forum è fermamente sostenuto dalla Commissione in quanto costituisce un’opportunità unica di dialogo politico aperto e multilaterale sulla governance di internet e sullo sviluppo, per dare applicazione concreta all’accordo di Tunisi.

La possibilità di comunicare via internet con tutto il mondo è senz’altro uno degli aspetti più positivi della globalizzazione“, ha affermato Viviane Reding, Commissaria europea alla società dell’informazione e dei media, nel suo discorso di apertura della riunione di Atene (cfr. SPEECH/06/650).Ma internet potrà continuare a svolgere un ruolo di democratizzazione e di propulsore dello sviluppo economico solo se sono garantite la libertà di espressione e di accesso all’informazione. Per questo la Commissione europea invita i governi e l’industria del mondo intero a non tollerare restrizioni pubbliche all’accesso a internet, né qualsiasi forma di cyber-repressione.”La prima riunione del Forum sulla governance di internet si svolge ad Atene dal 30 ottobre al 2 novembre 2006. Il nuovo Forum di dialogo politico multilaterale è stato convocato dal Segretario generale delle Nazioni Unite, come deciso al Vertice di Tunisi (cfr. IP/05/1433), allo scopo di avviare un dibattito in piena trasparenza con tutte le parti interessate su tutta una serie di questioni attinenti alla governance.“La governance di internet al servizio dello sviluppo” è il tema generale della riunione inaugurale, durante la quale saranno discussi in particolare i seguenti aspetti:

  • Apertura: libertà di espressione, libera circolazione delle informazioni, delle idee e della conoscenza;
  • Sicurezza: costruire la fiducia attraverso la collaborazione;
  • Diversità: promuovere il multilinguismo e il contenuto locale;
  • Accesso: connettività, strategia e costi di internet.

Il Forum offre l’opportunità unica di partecipare a un dialogo aperto sul tema cruciale delle TIC e dello sviluppo. Non sono previsti risultati negoziali, ma potrebbero emergere dalla riunione coalizioni dinamiche tra gruppi di interesse.

L’UE è impegnata in particolar modo nello sviluppo e nell’analisi degli aspetti connessi alla governance di internet, come ha già sottolineato nella comunicazione della Commissione sulle azioni da avviare in seguito al vertice di Tunisi (cfr. IP/06/542). Per promuovere i diritti dell’uomo e le libertà fondamentali e favorire lo sviluppo economico sostenuto dalla tecnologia, l’UE ha varato varie iniziative tese a colmare il divario digitale tra i paesi del mondo: Per conseguire questi obiettivi occorre mettere in comune le esperienze relative alla creazione di competenze e alla e-inclusione (cfr. IP/06/769), attraverso il sostegno alle infrastrutture, ad esempio ricorrendo a GÉANT, la più grande infrastruttura di rete europea multigigabit per la ricerca e l’istruzione (cfr. IP/06/549) e attraverso la cooperazione internazionale, tema che da tempo fa parte dei vari programmi di ricerca e del dialogo in atto con regioni del mondo come l’America Latina (@LIS) e il Mediterraneo (EUMEDIS).

Prima del Forum sulla governance di internet sono già stati registrati progressi su un altro versante importante: il 30 settembre 2006 il memorandum d’intesa tra il Ministero del Commercio USA e la Internet Corporation for Assigned Names and Numbers (ICANN) è stato sostituito da disposizioni di “buon governo” più blande, che dovrebbero cessare definitivamente entro il 2009. La Commissaria Reding si compiace di questa decisione, che giudica un progresso importante verso una gestione di internet completamente affidata al settore privato, sulla quale l’UE sta lavorando dal 1998 con varie amministrazione statunitensi (cfr IP/06/1297).

Ad Atene la Commissione europea è rappresentata dalla Commissaria Reding. Al Forum sulla governance di internet sarà presente anche una delegazione di parlamentari europei (Trautmann, Badia i Cutchet, Pleguezuelos, Harbour, Chatzimarkakis, Van Nistelroij e Herrero-Tejedor).

Per ulteriori informazioni: sito web della Commissione sulla governance di internet: http://europa.eu.int/information_society/policy/internet_gov/index_en.htm

(fonte: europa.eu)


L’importanza di salire sul treno chiamato Internet

Il primo Internet Governance Forum apre oggi ad Atene i battenti , in un momento fortemente caratterizzato dal “digital divide”, ovvero dalla divisione generata dall’avvento delle nuove tecnologie, che di fatto sta accentuando la divisione del pianeta in due: una parte tecnologicamente avanzata, con un miliardo di persone “collegate”, e una per così dire “emarginata”, con cinque miliardi di persone ancora senza alcuna connessione a Internet.  Il Parlamento europeo, che aveva in precedenza organizzato, con la commissione parlamentare industria e ricerca, un’audizione pubblica sul tema, parteciperà all’evento con una delegazione composta da sette eurodeputati. L’Internet Governance Forum è costituito da cinque sessioni plenarie e concentrerà i suoi lavori su quattro temi principali: apertura, accessibilità, diversità e sicurezza
 
Siete convinti che viviamo in un  mondo integrato e collegato? Niente affatto… A livello della tecnologia, una convergenza dei sistemi nazionali di Internet è ancora lontana dall’avvenire. Se parliamo poi dell’aspetto sociale, allora il cosiddetto “digital divide” non fa che rendere ancora più evidente, allontanando, il divario fra ricchi e poveri, e quindi fra le nazioni benestanti e quelle in emergenza. Come si possono gestire questi problemi in un mondo ormai globalizzato?
 
Essere o non essere …. connessi
 
É indubbio che Internet accresca le opportunità nella vita quotidiana per coloro che ne fanno uso, così come migliori le relazioni fra cittadini e autorità amministrativa e politiche, grazie alla e-governance,  che consente, fra le altre cose, una gestione più efficiente della cosa pubblica.
 
Come si può riuscire a far beneficiare tutti delle opportunità e dei vantaggi delle tecnologie e di Internet? Il deputato francese Catherine Trautman (gruppo socialista), che aveva presieduto l’audizione su “Governance e il ruolo della società civile, tenutosi lo scorso 10 ottobre in Parlamento europeo, e che guida la delegazione del Parlamento europeo al Forum di Atene, precisa: “Internet è divenuto un servizio globale a disposizione della gente, pertanto la sua gestione dovrebbe costituire un elemento centrale nell’agenda della cosiddetta “società dell’informazione”.”
 
La sfida di Internet
 
Quasi un miliardo di persone nel mondo utilizzano Internet, operando in lingua inglese. Un Internet multilingua aumenterebbe l’accesso alla conoscenza e incrementerebbe le partecipazione alla governance dell’Internet globale.
 
La convergenza tecnologica e l’interoperabilità fra differenti sistemi e  programmi, ancora in costruzione anche nell’Unione europea, rappresentano una delle due maggiori sfide del prossimo futuro. L’altra riguarda la regolamentazione, cruciale per assicurare agli operatori e agli utenti di Internet, un ambito sicuro e legalmente stabile.
 
Ginevra, Tunisi, Atene e…
 
Il Forum in corso di svolgimento, rappresenta il seguito del secondo vertice mondiale nella società dell’informazione, tenutosi lo scorso novembre a Tunisi, mentre il primo si tenne a Ginevra nel 2003. Già altri Paesi, Brasile, India, Egitto su tutti, si sono già fatti avanti per ospitare i prossimi appuntamenti, su questo tema divenuto ormai così centrale per il nostro futuro.

(fonte: europarl.eu)

Annunci

Azioni

Information

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...